Luci e illuminazione per piscine

I fari subacquei che tradizionalmente si usavano e si usano ancora per illuminare le piscine sono costituiti da lampade ad incandescenza da 300 watts.

 

 

Ad essi si possono affiancare altri fari con potenze minori per illuminare zone circoscritte e limitate. Si possono quindi ottenere effetti di luce particolarmente piacevoli e di effetto nelle le zone delle panche, nelle scale e nelle zone relax.

 

 

Grande interesse stanno ottenendo le illuminazioni a led sia a luce bianca, calda o fredda sia colorata, fissa o a rotazione e eventualmente con coordinamento con altoparlanti subacquei. Alcune foto con la stessa inquadratura dimostrano gli effetti diversi che si ottengono con l’illuminazione dal tipo cambiacolori programmati.

 

 

Anche le fibre ottiche vengono usate per illuminare la piscina, le varietà di applicazioni sono numerose e lasciano spazio al gusto del progettista. Con le fibre ottiche, così come con le lampade a led, è possibile ottenere una illuminazione diffusa, puntiforme, oppure una striscia luminosa per illuminare una zona o un potenziale ostacolo o un percorso.

Share by: